Scheda Tecnica

Il marmo estratto nelle nostre cave è un calcare la cui composizione chimica denota un tenore di CaCO3 che varia tra il 97 ed il 99%.
In tracce si trovano ossidi di Fe, P, Al e Mn.

Le sue caratteristiche più salienti sono:

  • un colore gradevole con tonalità bianco-avorio / bianco-crema
  • una tessitura compatta pur con la presenza di resti di gusci conchigliferi fossili e la presenza di esili venature giallo dorate costituite da stylotite e goethite che non alterano, se non in determinate zone, lo stato di coesione
  • facilità ad ottenere una ottima lucidatura a specchio che ne fa risaltare l’aspetto pregiato.

Altre caratteristiche sono quelle fisico-meccaniche che possono testimoniare dell’ottima natura di queste rocce adatte ad essere lavorate sia a massello sia che vengano trasformate in lastre e marmette a sezione sottile per interni ed esterni.

Caratteristiche Tecniche

I valori rilevati dal Politecnico di Torino sono:

  • Carico di rottura a compressione semplice = 2002 kg/cmq
  • Carico di rottura a compressione semplice dopo gelività = 2088 kg/cmq
  • Coefficiente di imbibizione = 0.90
  • Carico di rottura a trazione indiretta mediante flessione = 139 kg/cmq
  • Resistenza all’urto = 29 cm
  • Coefficiente di dilatazione lineare termica = 0.0043
  • Usura per attrito radente = 0.57
  • Peso specifico = 2687 kg/mc
  • Modulo di elasticità normale = 705.000 kg/cmq

Produzione

  • Blocchi
  • Lastre
  • Marmette di diverse misure
  • Scalini/alzate
  • Fasce
  • Battiscopa
  • Lavorazioni particolari
  • Arredo urbano